LO STRUDEL di MARIA COPIC

Strudel con mele e frutta secca

Questo dolce sobrio ma raffinato fa parte della mia famiglia da sempre grazie a mia nonna Maria,slovena di nascita.
E' presente praticamente in tutto il nord Europa,si presta a mille interpretazioni sia salate che dolci con un'ingrediente presente in quasi tutte le versioni: la mela.
Originariamente era un dolce povero,un rotolo di pasta di pane con mela,poco zucchero e forse qualche noce,che si e' nel tempo arricchito diventando quello che oggi conosciamo.
Questa che vi propongo e' la mia interpretazione,speziata,influenzata dal luogo dove da molti anni vivo.

Ingredienti pasta:
  • Farina 00 150gr (1/5 manitoba=30gr)
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Sale,1 pizzico
  • Burro fuso,20gr
  • 1/2 uovo sbattuto
  • Acqua calda q.b (3-4 cucchiai.La pasta non deve essere dura ma al limite dell'appiccicoso)
  • Poco burro fuso per spennellare dopo la stesura
Procedimento:
In una terrina unire tutti gli ingredienti,amalgamarli e sulla spianatoia appena infarinata lavorare a fondo la pasta per sviluppare la maglia glutinica.
Basteranno 10' circa per renderla morbida ed elastica.
Coprirla,metterla da parte a riposare e nel frattempo preparare il ripieno.

Ingredienti ripieno:
  • Mele golden,4(130gr x 4)
  • Zucchero integrale,3 cucchiai
  • Vaniglia,1/2 bacca o estratto
  • Pinoli,1 manciata
  • Uvetta rinvenuta(in acqua calda,rum o quello che volete),1 manciata
  • Gherigli di noci sminuzzati grossolanamente,1 manciata
  • Burro,40gr
  • Noce moscata,una grattata
  • Pepe,una mulinellata
  • Cannella,1/2 cucchiaino
  • Cardamomo,1/4 di cucchiaino
  • Pangrattato,3 cucchiai
  • Poca composta ristretta di susine (facoltativo)
  • Poco zucchero per spolverare al momento della formatura
Procedimento:
Pelare le mele e affettarle sottili.
In una padella unire tutti gli ingredienti(escluso il pangrattato e le noci)e farli saltare allegramente finche' le mele saranno tenere.
Aggiungere il pangrattato per assorbire il succo che si sara' formato e in ultimo le noci sminuzzate.
Ritirare dal fuoco e tenere da parte.

Riprendere la pasta e aiutandosi con un mattarello stenderla formando un rettangolo il piu' sottile possibile.
Dopo aver lavorato di mattarello,come per la sfoglia delle sfogliatelle napoletane,allargarla tirandola e squotendola delicatamente.
Senza opporre resistenza si assottigliera' in un baleno.

Strudel con mele e frutta secca Strudel con mele e frutta secca Strudel con mele e frutta secca

Trasferirla su un telo,spennellarla con del burro fuso e stendere il ripieno lasciando libera una fascia larga 4 dita lungo un lato lungo e altrettanto,o quasi,lungo il lato opposto.
Distribuire adesso pezzetti di susina,spolverare qualche cucchiaiata di zucchero sia sul ripieno che sulla sfoglia e ripiegare la porzione sguarnita sul ripieno.

Aiutandosi con il telo ribaltare la parte appena piegata lasciando pero' libera la fascia sguarnita del lato opposto.
Riportare il lembo di pasta sul rotolo appena formato e sigillare ripiegando i due lati corti.
Spennellare con il burro fuso,ribaltare e spennellare ancora.

Aiutandosi con il telo trasferire il rotolo su carta forno(fare capitare il lembo sotto),poi su una placca e cuocere in forno statico preriscaldato a 180º per 30'.
Sfornare e quando freddo spolverare con dello zucchero a velo.





Fonte: Testarda






LO STRUDEL di MARIA COPIC

Strudel con mele e frutta secca

Questo dolce sobrio ma raffinato fa parte della mia famiglia da sempre grazie a mia nonna Maria,slovena di nascita.
E' presente praticamente in tutto il nord Europa,si presta a mille interpretazioni sia salate che dolci con un'ingrediente presente in quasi tutte le versioni: la mela.
Originariamente era un dolce povero,un rotolo di pasta di pane con mela,poco zucchero e forse qualche noce,che si e' nel tempo arricchito diventando quello che oggi conosciamo.
Questa che vi propongo e' la mia interpretazione,speziata,influenzata dal luogo dove da molti anni vivo.

Ingredienti pasta:
Procedimento:
In una terrina unire tutti gli ingredienti,amalgamarli e sulla spianatoia appena infarinata lavorare a fondo la pasta per sviluppare la maglia glutinica.
Basteranno 10' circa per renderla morbida ed elastica.
Coprirla,metterla da parte a riposare e nel frattempo preparare il ripieno.

Ingredienti ripieno:
Procedimento:
Pelare le mele e affettarle sottili.
In una padella unire tutti gli ingredienti(escluso il pangrattato e le noci)e farli saltare allegramente finche' le mele saranno tenere.
Aggiungere il pangrattato per assorbire il succo che si sara' formato e in ultimo le noci sminuzzate.
Ritirare dal fuoco e tenere da parte.

Riprendere la pasta e aiutandosi con un mattarello stenderla formando un rettangolo il piu' sottile possibile.
Dopo aver lavorato di mattarello,come per la sfoglia delle sfogliatelle napoletane,allargarla tirandola e squotendola delicatamente.
Senza opporre resistenza si assottigliera' in un baleno.

Strudel con mele e frutta secca Strudel con mele e frutta secca Strudel con mele e frutta secca

Trasferirla su un telo,spennellarla con del burro fuso e stendere il ripieno lasciando libera una fascia larga 4 dita lungo un lato lungo e altrettanto,o quasi,lungo il lato opposto.
Distribuire adesso pezzetti di susina,spolverare qualche cucchiaiata di zucchero sia sul ripieno che sulla sfoglia e ripiegare la porzione sguarnita sul ripieno.

Aiutandosi con il telo ribaltare la parte appena piegata lasciando pero' libera la fascia sguarnita del lato opposto.
Riportare il lembo di pasta sul rotolo appena formato e sigillare ripiegando i due lati corti.
Spennellare con il burro fuso,ribaltare e spennellare ancora.

Aiutandosi con il telo trasferire il rotolo su carta forno(fare capitare il lembo sotto),poi su una placca e cuocere in forno statico preriscaldato a 180º per 30'.
Sfornare e quando freddo spolverare con dello zucchero a velo.

Testarda_____http://testarda.altervista.org/