PIZZA RICRESCIUTA DI PASQUA

Pizza ricresciuta di Pasqua

Questo e' il classico pane dolce speziato da mangiare con il salame (almeno a Roma si usa cosi') la mattina di Pasqua.
Non presenta particolari difficolta',anzi,direi che non ne presenta proprio.
Si mantiene tranquillamente per una settimana se si ha l'accortezza di conservarlo chiuso in una busta di nylon.

Ingredienti (ø23 bordi alti):
  • Farina (di cui 200g manitoba e 300g tipo 0 )500gr
  • Zucchero 150gr
  • Strutto 75gr (oppure burro)
  • Burro 25gr
  • Lievito di birra 12gr
  • Uova intere 4
  • Acqua 100ml
  • Sale un pizzico
Aromi e liquori:
  • Scorze grattugiate di 1 arancia e 1 limone
  • Cannella in polvere 1 o 2 cucchiai
  • Anice in semi 1 cucchiaio abbondante
  • Alkermes, maraschino, mistrà (un cucchiaio per liquore)
  • Aroma di mandorla amara 1 cucchiaino scarso
  • Vanillina 2 bustine
(Tutti gli aromi,prima di essere aggiunti all'impasto,vanno uniti insieme ai liquori in un bicchiere)

Procedimento:
Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e lasciare fermentare 4-5 min.
Unire poca farina per formare un pastello morbido, coprire con un poco di farina e far riposare una mezz'ora coperto.

Quando il panetto sarà tutto screpolato, unire a poco a poco, lentamente, le uova sbattute con lo zucchero ed il sale amalgamando con la farina,poi unire i liquori ed infine i grassi morbidi ma non fusi. Lavorare molto l'impasto che sarà molto morbido.
Si può aggiungere poca farina tenendo presente che l'impasto è lavorabile solo in ciotola.
Di solito dopo averlo lavorato un pochino a mano lo metto nel bicchiere del mio robot e con una frusta a gancio lo lavoro a velocità moderata per incordarlo un po'. A mano ci vuole più tempo, ma alla fine il risultato è lo stesso.

Fatta la pasta va lasciata riposare una quarantina di minuti e poi le si dà la forma di una palla sul tavolo leggermente unto e si mette nella teglia alta, tretta e svasata. (La stessa della torta al formaggio).

Adesso si lascia lievitare al caldo finche' non raggiunge il bordo della teglia. Anche questa torta è bene inserirla nel forno appena acceso dando un poco di vapore, così non fa la crosta e sviluppa di più.

Forno a 190°C per 45min.circa. Il colore della crosta è molto scuro per la cannella.Quindi non lasciarsi ingannare e controllare con uno stecchino in profondita'.
Per la lievitazione in teglia è necessario un ambiente molto caldo sui 28°C.Ottimo metodo e' stemperare il forno (attenzione a non scaldarlo troppo) e usarlo come "incubatrice".








PIZZA RICRESCIUTA DI PASQUA

Pizza ricresciuta di Pasqua

Questo e' il classico pane dolce speziato da mangiare con il salame (almeno a Roma si usa cosi') la mattina di Pasqua.
Non presenta particolari difficolta',anzi,direi che non ne presenta proprio.
Si mantiene tranquillamente per una settimana se si ha l'accortezza di conservarlo chiuso in una busta di nylon.

Ingredienti (ø23 bordi alti):

Aromi e liquori:

(Tutti gli aromi,prima di essere aggiunti all'impasto,vanno uniti insieme ai liquori in un bicchiere)

Procedimento:

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e lasciare fermentare 4-5 min.
Unire poca farina per formare un pastello morbido, coprire con un poco di farina e far riposare una mezz'ora coperto.

Quando il panetto sarà tutto screpolato, unire a poco a poco, lentamente, le uova sbattute con lo zucchero ed il sale amalgamando con la farina,poi unire i liquori ed infine i grassi morbidi ma non fusi. Lavorare molto l'impasto che sarà molto morbido.

Si può aggiungere poca farina tenendo presente che l'impasto è lavorabile solo in ciotola.
Di solito dopo averlo lavorato un pochino a mano lo metto nel bicchiere del mio robot e con una frusta a gancio lo lavoro a velocità moderata per incordarlo un po'. A mano ci vuole più tempo, ma alla fine il risultato è lo stesso. Fatta la pasta va lasciata riposare una quarantina di minuti e poi le si dà la forma di una palla sul tavolo leggermente unto e si mette nella teglia alta, tretta e svasata. (La stessa della torta al formaggio).

Adesso si lascia lievitare al caldo finche' non raggiunge il bordo della teglia. Anche questa torta è bene inserirla nel forno appena acceso dando un poco di vapore, così non fa la crosta e sviluppa di più.

Forno a 190°C per 45min.circa. Il colore della crosta è molto scuro per la cannella.Quindi non lasciarsi ingannare e controllare con uno stecchino in profondita'.
Per la lievitazione in teglia è necessario un ambiente molto caldo sui 28°C.Ottimo metodo e' stemperare il forno (attenzione a non scaldarlo troppo) e usarlo come "incubatrice".



Testarda_____http://testarda.altervista.org/