PANE CON LABAN A LIEVITAZIONE NATURALE

Pane con Laban a lievitazione naturale

Simile all'altra versione di "Pane con laban",si discosta un poco nella lavorazione e nel tipo di agente lievitante.
Il LM utilizzato al posto del lievito di birra conferisce a questo pane un sapore e una consistenza senza ombra di dubbio superiore.
Profumato e con una bella crosta croccante si conservera' piu' a lungo del suo omonimo.
Facilissimo da preparare sia a mano che con la planetaria questo che vi mostro e' stato impastato a mano.

Ingredienti:
  • Farina 700gr (1/2 Tipo 1 + 1/2 Tipo 2(semi integrale)
  • LM 200gr
  • Laban 200gr(oppure 1/2 yogurt intero + 1/2 acqua)
  • Acqua 280gr circa
  • Sale 12gr
  • Malto 1 cucchiaino
Procedimento:
Ore 20.00
In una ciotola capiente sciogliere il LM con l'acqua e il malto facendoli shiumare,aggiungere il laban e mischiare accuratamente.
Setacciare le due farine,aggiungerle poco a poco.Quando saranno incorporate lasciare riposare l'impasto per 30'(autolisi).
Trascorso il tempo impastare brevemente,aggiungere il sale e impastare per incorporarlo.
Trasferirsi sul piano di lavoro leggermente infarinato e lavorarlo per altri 15' circa finche' risultera' liscio,morbido ma non appiccicoso.

Nel caso risultasse asciutto aggiungere qualche cucchiaio di acqua.
Se invece il caso fosse l'opposto aggiungere una spolverata di farina.
Terminata la fase di lavorazione formare una palla,rimettere l'impasto nella ciotola,sigillarla con della pellicola alimentare e lasciarla a temperatura ambiente.
Alle 23.00 infilare la ciotola nella parte alta del frigo fino al mattino.

Ore 8.00:
Levare dal frigo la ciotola,scoprirla e lasciarla per 1ora a temperatura ambiente prima di trasferire l'impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato.
Qualora l'impasto dovesse risultare molle,cosa che ritengo alquanto difficile,prima di passare alla formatura farli una piega* e lasciarlo riposare per 20'.

*E' utile,per chi non sapesse cosa sono e come fare le pieghe(folding),visionare questo video.

Formare il pane e metterlo in un telo di cotone ben infarinato,ripiegare i lembi e adagiarlo dentro a un cestino ovale(o altro contenitore che gli faccia da cassetta),coprire con della pellicola e lasciare lievitare fino alle 12.00 circa.
La lievitazione sara' sufficiente quando affondando piano il dito

Pane con Laban a lievitazione naturale Pane con Laban a lievitazione naturale

ne rimarra' la fossetta(vedi freccia rossa).
Portare il forno(statico) a 240º con una ciotola di acqua sul fondo(da ritirare dopo 15'),trasferire il pane sulla placca,dargli i tagli e infornare vaporizzando le pareti con uno spruzzino per 3 volte a intervalli di 3'.
Dopo 5' abbassare a 220º e cuocere per 35',abbassare a 200º e finire la cottura.
Sfornare e lasciare freddare in verticale o su gratella.








PANE CON LABAN A LIEVITAZIONE NATURALE

Pane con Laban a lievitazione naturale

Simile all'altra versione di "Pane con laban",si discosta un poco nella lavorazione e nel tipo di agente lievitante.
Il LM utilizzato al posto del lievito di birra conferisce a questo pane un sapore e una consistenza senza ombra di dubbio superiore.
Profumato e con una bella crosta croccante si conservera' piu' a lungo del suo omonimo.
Facilissimo da preparare sia a mano che con la planetaria questo che vi mostro e' stato impastato a mano.

Ingredienti:
Procedimento:
Ore 20.00
In una ciotola capiente sciogliere il LM con l'acqua e il malto facendoli shiumare,aggiungere il laban e mischiare accuratamente.
Setacciare le due farine,aggiungerle poco a poco.Quando saranno incorporate lasciare riposare l'impasto per 30'(autolisi).
Trascorso il tempo impastare brevemente,aggiungere il sale e impastare per incorporarlo.
Trasferirsi sul piano di lavoro leggermente infarinato e lavorarlo per altri 15' circa finche' risultera' liscio,morbido ma non appiccicoso.
Nel caso risultasse asciutto aggiungere qualche cucchiaio di acqua.
Se invece il caso fosse l'opposto aggiungere una spolverata di farina.
Terminata la fase di lavorazione formare una palla,rimettere l'impasto nella ciotola,sigillarla con della pellicola alimentare e lasciarla a temperatura ambiente.
Alle 23.00 infilare la ciotola nella parte alta del frigo fino al mattino.

Ore 8.00:
Levare dal frigo la ciotola,scoprirla e lasciarla per 1ora a temperatura ambiente prima di trasferire l'impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato.
Qualora l'impasto dovesse risultare molle,cosa che ritengo alquanto difficile,prima di passare alla formatura farli una piega* e lasciarlo riposare per 20'.

Formare il pane e metterlo in un telo di cotone ben infarinato,ripiegare i lembi e adagiarlo dentro a un cestino ovale(o altro contenitore che gli faccia da cassetta),coprire con della pellicola e lasciare lievitare fino alle 12.00 circa.
La lievitazione sara' sufficiente quando affondando piano il dito ne rimarra' la fossetta.

Portare il forno(statico) a 240º con una ciotola di acqua sul fondo(da ritirare dopo 15'),trasferire il pane sulla placca,dargli i tagli e infornare vaporizzando le pareti con uno spruzzino per 3 volte a intervalli di 3'.
Dopo 5' abbassare a 220º e cuocere per 35',abbassare a 200º e finire la cottura.
Sfornare e lasciare freddare in verticale o su gratella.


Testarda_____http://testarda.altervista.org/