BOLO DE CACO (pane di Madeira)

Bolo de caco


Questo bellissimo pane soffice e profumato e' stato presentato da Donna , amica di forum PanPerFocaccia.Ve lo propongo riportando fedelmente la sua descrizione.
Facile da fare si adatta bene a essere consumato a qualsiasi ora , meglio se riscaldato.

Il Bolo de caco (letteralmente si traduce pane di coccio) è uno di quei ricordi di Madeira che porto dietro da almeno due anni.
Un pane croccante fuori e morbidissimo dentro che si impasta con la patata dolce e che ci è stata servita tagliata in due e farcita caldissima di burro aromatizzato all’aglio.
Mi ero ripromessa di farlo non appena avessi trovato in vendita la patata dolce ma le traduzioni che avevo a disposizione erano discordanti: molte ricette scritte in portoghese traducevano la cottura della patata come “arrostita”, mentre in altre trovavo la cottura classica bollita.
A questo punto ho dovuto provare entrambe le tecniche per veder quale si avvicinasse il più possibile a quello che avevo mangiato a Madeira. Inoltre c’è da considerare la cottura: a Madeira non è raro trovare lungo le strade questi esperti panificatori/contadini cuocere i loro ”bolo de caco” sui ripiani scaldati direttamente dal fuoco.

Ingredienti primo impasto:
  • Farina 500gr
  • Acqua 300ml
  • Lievito (cubetto) - 1/2 panetto (12gr c.a)

Per prima cosa ho preso mezzo panetto di lievito di birra e sciolto con circa 300 g di acqua a cui ho aggiunto circa 500gr di farina e lasciato lievitare un paio di orette (tenete conto che c’erano circa 30 gradi).

Ingredienti secondo impasto:
  • Farina 250/300gr
  • Patata dolce bollita/schiacciata 800gr
  • Lievito (cubetto) - 1/4 panetto (6gr c.a) sciolto in poca acqua
  • Sale 12gr sciolto in pochissima acqua
Procedimento:
Dopo la prima lievitatura ho aggiunto all'impasto la patata dolce bollita e schiacciata , altri 250/300gr di farina , altri 6 grammi circa di lievito di birra sciolto in pochissima acqua e il sale.
Ho impastato bene e messo a lievitare di nuovo per un’oretta circa.
Adesso divido in panetti di circa 200gr l’uno, formo delle pizzette alte 1-2 cm che rimetto a lievitare per una mezz'oretta.

Visto che mia madre non aveva voglia di accendere il forno a legna, ho fatto l’esperimento della cottura su un ripiano da forno sottile e ben arroventato (260º + grill accesso basso per mantenere la temperatura) su cui ho fatto cuocere il bolo de caco da entrambe le parti per un totale di circa 20 minuti.
Servite naturalmente caldissime e farcite con burro aromatizzato all’aglio (abbondantissimo!)oppure con quello che preferite.






BOLO DE CACO (pane di Madeira)

Bolo de caco


Questo bellissimo pane soffice e profumato e' stato presentato da Donna , amica di forum PanPerFocaccia.Ve lo propongo riportando fedelmente la sua descrizione.
Facile da fare si adatta bene a essere consumato a qualsiasi ora , meglio se riscaldato.

Il Bolo de caco (letteralmente si traduce pane di coccio) è uno di quei ricordi di Madeira che porto dietro da almeno due anni.
Un pane croccante fuori e morbidissimo dentro che si impasta con la patata dolce e che ci è stata servita tagliata in due e farcita caldissima di burro aromatizzato all’aglio.
Mi ero ripromessa di farlo non appena avessi trovato in vendita la patata dolce ma le traduzioni che avevo a disposizione erano discordanti: molte ricette scritte in portoghese traducevano la cottura della patata come “arrostita”, mentre in altre trovavo la cottura classica bollita.
A questo punto ho dovuto provare entrambe le tecniche per veder quale si avvicinasse il più possibile a quello che avevo mangiato a Madeira. Inoltre c’è da considerare la cottura: a Madeira non è raro trovare lungo le strade questi esperti panificatori/contadini cuocere i loro ”bolo de caco” sui ripiani scaldati direttamente dal fuoco

Ingredienti primo impasto:


Per prima cosa ho preso mezzo panetto di lievito di birra e sciolto con circa 300 g di acqua a cui ho aggiunto circa 500gr di farina e lasciato lievitare un paio di orette (tenete conto che c’erano circa 30 gradi).

Ingredienti secondo impasto:


Dopo la prima lievitatura ho aggiunto all'impasto la patata dolce bollita e schiacciata , altri 250/300gr di farina , altri 6 grammi circa di lievito di birra sciolto in pochissima acqua e il sale.
Ho impastato bene e messo a lievitare di nuovo per un’oretta circa.
Adesso divido in panetti di circa 200gr l’uno, formo delle pizzette alte 1-2 cm che rimetto a lievitare per una mezz'oretta.

Visto che mia madre non aveva voglia di accendere il forno a legna, ho fatto l’esperimento della cottura su un ripiano da forno sottile e ben arroventato (260º + grill accesso basso per mantenere la temperatura) su cui ho fatto cuocere il bolo de caco da entrambe le parti per un totale di circa 20 minuti.
Servite naturalmente caldissime e farcite con burro aromatizzato all’aglio (abbondantissimo!)oppure con quello che preferite.




Testarda_____http://testarda.altervista.org/